Per augurarvi in modo simpatico un felice Natale voglio dare il mio modesto consiglio a tutti quelli che sopportano la presenza di un SEO a casa o al lavoro; cioè di quella strana specie di essere vivente che dice di lavorare sui motori di ricerca e parla di robots, semantica, meta qualcosa, traffico, ottimizzazione e va in giro ai convegni di questo o di quello.

Per stilare la lista mi sono soffermato su una semplice considerazione: il SEO è un personaggio sempre e comunque sul web a cercare o testare qualcosa di nuovo, a valutare in modo incessate poi i risultati dei suoi studi. Ore dietro al monitor, astratti dal mondo, è ad un livello superiore al programmatore medio in quanto il SEO lavora su una cosa che è suscettibile di cambiamento in qualsiasi momento, non proprio sotto il proprio controllo… al contrario di un programma che può soltanto o funzionare o no.

Per cui quello che serve ad un SEO è una particolare dotazione tecnico tattica agonistica per non distogliere la propria attenzione dal pc, esclusa respirazione e qualche bisogno fisiologico come il bagno.

Un perfetto SEO ha quindi bisogno:

– un casco reggibottiglie per bere

– un mouse autoriscaldante per i rigori invernali

– oppure un tappetino riscaldante USB

– una ventola USB per i calori estivi

– uno scaldatazza USB, per i caffè notturni. Compagno dei migliori test SEO

– o addirittura uno scaldavivande USB, in modo da scaldare la colazione o il pranzo!

– una fornitura di amuchina, perchè il SEO è maniaco dell’igiene… sai, con tutti gli spider che gli girano attorno!

– e infine una cornice digitale, per ricordarsi dell’esistenza di parenti, amici e fidanzata (in quest’ultimo caso se è anche un SEO evoluto sul social)

E dopo tutti questi regali deve sorgere spontaneo una domanda: ma un portafogli? Beh quello proprio no… e non perchè sia un regalo di circostanza! 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *